Fiat Coupè 2.0 Turbo 20v in vendita - Passione Classica
Fiat Coupè 2.0 Turbo 20v in vendita - Passione Classica

FIAT COUPÈ 2.0 turbo 20v

Cocktail…micidiale

ANNO: 1998

Guidandola fuori città, lungo le interminabili lingue d’asfalto che attraversano le campagne, mi rendo conto che il motore è forse l’aspetto che mi sorprende di più in questa Fiat Coupé 2.0 Turbo 20v; il suono cupo dei 5 cilindri spinge quest’auto con una straordinaria progressione fin dai bassi regimi e il differenziale (quest’auto era tra le poche a montarlo di serie – Viscodrive) regala, soprattutto nel misto veloce, grande precisione nelle traiettorie ed una guidabilità che, ahimè, spinge ad affondare il piede destro sempre di più, fino a velocità da ritiro patente.

La Fiat Coupé, capolavoro di design, nacque nei primi anni novanta dalla matita di Chris Bangle, capo del Centro Stile Fiat. Sì, proprio lui: il designer americano, che pochi anni più tardi avrebbe stravolto la gamma BMW con una serie di modelli dapprima criticati, poi divenuti di grande successo (Sue la serie 1, la Z4, la x5, le serie 5 e 7, per citarne alcune), diede nuova vita, assieme a Pininfarina, a un segmento di mercato fino ad allora trascurato da Fiat, dando lustro ad un marchio che, in quel periodo, dedicava le proprie risorse alla produzione di utilitarie/medie dalle linee “familiari” e “politically correct”.
Nel 1994 vi fu il lancio commerciale: la Coupè Fiat fu uno squarcio nel cielo. Da subito scosse le opinioni dei più generando i consensi ammirati di chi aspettava da tempo il ritorno di una grande coupé all’italiana.
L’offerta in termini di motorizzazioni era soddisfacente, divisa tra propulsori aspirati e turbocompressi, con un turbo a 16 valvole posizionato al top di gamma.
Tuttavia, nel 1996, Fiat si superò e calò nel vano motore di questa meravigliosa 2+2 un 5 cilindri turbo da 220cv in grado di proiettarla a 250 Km/h. Un vero missile pronto a sfidare, in termini di prestazioni, anche vetture ben più blasonate come, ad esempio, la Porsche Carrera 964: tutto questo senza spendere una fortuna.
Quello che Fiat servì alle case concorrenti fu dunque un cocktail micidiale: fascino italiano, facilità di utilizzo, costo contenuto e tanto, tanto divertimento.

  • NUMERO POSTI: 2+2
  • MASSA: 1310 kg
  • LUNGHEZZA: 4250 mm
  • LARGHEZZA: 1768 mm
  • ALTEZZA: 1340 mm
  • PASSO: 2540 mm
  • TRAZIONE: Anteriore
  • POSIZIONE DEL MOTORE: Anteriore, trasversale
  • POTENZA max/regime: 220 cv
  • VELOCITÀ MAX: 240 km/h
  • ACCELERAZIONE 0-100km/h: 6,8 secondi
  • CILINDRATA: 1998 cc
  • CILINDRI: 5 in linea
  • VALVOLE PER CILINDRO: 4
  • ALIMENTAZIONE: Iniezione Multi-Point con turbocompressore
  • CARBURANTE: Benzina
TRATTATIVA RISERVATA

La mia Fiat Coupé 2.0 Turbo 20v

Sono stato immediatamente rapito da questo bellissimo modello del 1998 con un abbinamento cromatico difficile da reperire: Rosso Speed con interno in pelle beige. Il tutto completato dal tettuccio apribile, optional che dona alla carrozzeria un tocco di grande personalità.
Questa Fiat Coupé 2.0 Turbo 20v, con pochissimi chilometri all’attivo, è stata posseduta da veri appassionati che lavoravano presso una concessionaria Fiat e che hanno conservato questa Coupé con particolare attenzione, custodendola sempre in garage. Così, quando ho conosciuto il precedente proprietario, ho capito subito che mi trovavo di fronte a vero un appassionato e non a uno di quei soliti “smanettoni-tuningdipendenti” che distruggono senza pudore il nostro patrimonio automobilistico, deturpando carrozzerie con alettoni da Formula 1 ed abitacoli con improbabili volanti ispirati a Star Wars.
Per questo l’ho provata, l’ho fatta analizzare dalla mia officina di fiducia e, capriccioso come sono, l’ho subito comprata.

La mia Fiat Coupé 2.0 Turbo 20v

Sono stato immediatamente rapito da questo bellissimo modello del 1998 con un abbinamento cromatico difficile da reperire: Rosso Speed con interno in pelle beige. Il tutto completato dal tettuccio apribile, optional che dona alla carrozzeria un tocco di grande personalità.
Questa Fiat Coupé 2.0 Turbo 20v, con pochissimi chilometri all’attivo, è stata posseduta da veri appassionati che lavoravano presso una concessionaria Fiat e che hanno conservato questa Coupè con particolare attenzione, custodendola sempre in garage. Così, quando ho conosciuto il precedente proprietario, ho capito subito che mi trovavo di fronte ad vero un appassionato e non ad uno di quei soliti “smanettoni-tuningdipendenti” che distruggono senza pudore il nostro patrimonio automobilistico, deturpando carrozzerie con alettoni da Formula 1 ed abitacoli con improbabili volanti ispirati a Star Wars.
Per questo l’ho provata, l’ho fatta analizzare dalla mia officina di fiducia e, capriccioso come sono, l’ho subito comprata.

Ora che molti degli esemplari venduti non sono più in circolazione ed è più raro incrociare per la strada una Fiat Coupé 2.0 Turbo 20v, questa Youngtimer (dichiarata già diversi anni fa un’”istant classic” di interesse storico) è pronta a ritornare nelle mani di veri appassionati. Il profitto è assicurato (specie sulle “turbo 20”), anche perché, ahimè, il progetto “Coupé” non ha avuto seguito (che rabbia, ma che volete farci: genio e sregolatezza di noi italiani…).
Solido investimento quindi… e grande divertimento.

L'accompagnamento

Sarebbero molti i pezzi da abbinare a questa splendida auto ma, se penso al 1998, trovo la hit di Karen Ramirez ”Looking For Love” la più adatta da ascoltare, magari mentre si corre in autostrada verso… la meta la lascio decidere a voi… da rivedere anche il video dello spot pubblicitario.

Le auto del mio garage

Sei interessato alla mia Fiat Coupé 2.0 Turbo 20v? Scrivimi ora!